Sensori sismici antifurto: cosa sono e perché sono utili

sensori sismici antifurto
Sensori sismici antifurto: cosa sono e perché sono utili
4.2 (84%) 2 voti

Come rendere sicura a tutti gli effetti un’abitazione? Si tratta di una domanda interessante, che presuppone la messa in atto di specifici accorgimenti che possano aumentare il livello di sicurezza di una casa, per proteggerla da eventuali furti da parte di malintenzionati. Uno degli strumenti che si possono utilizzare per garantire una maggiore protezione dell’abitazione è sicuramente rappresentato dai sensori sismici antifurto e dai sensori di rottura vetri. Scopriamo in questo articolo come funzionano questi strumenti e perché sono davvero importanti da installare in casa.

Gli accessori di un sistema antifurto in casa

Come abbiamo visto e come tutti sapranno bene, la sicurezza in casa passa anche dall’installazione di specifici sistemi antifurto. Le tecnologie innovative di cui siamo in possesso di recente ci permettono in particolare di avere sempre a disposizione degli strumenti utili per la sicurezza in casa.

Un sistema di allarme per la casa può essere composto da tanti accessori che risultano perfettamente utili. Pensiamo per esempio alle sirene, alle telecamere di videosorveglianza o ai sensori che vengono installati nei vari punti da tenere sotto controllo. Uno di questi sensori è quello definito sismico, che individua le possibili vibrazioni ad esempio nelle finestre.

Come funzionano i sensori sismici

Ma come funzionano i sensori sismici antifurto? Esistono differenti sensori di questo tipo e ce ne sono diversi che consentono anche di monitorare i vetri delle finestre, per vedere se vengono danneggiati nel momento in cui qualcuno cerca di introdursi all’interno dell’abitazione.

Si tratta di sensori che solitamente garantiscono un’elevata sensibilità ai falsi allarmi, proprio per il fatto che svolgono un compito molto delicato, e che possono essere gestiti in molti casi attraverso un sistema da remoto, con un computer, ma anche con uno smartphone oppure un tablet.

Questi sensori sono molto utili perché riescono ad individuare in maniera immediata tentativi di scasso, come i colpi di martello oppure l’utilizzo di trapani o in generale gli urti e i colpi alle finestre.

Si tratta di dispositivi in grado di rilevare delle vibrazioni violente e solitamente possono essere abbinati a dei sensori perimetrali, come i contatti magnetici.

Non sono dei dispositivi che funzionano solo per le finestre, infatti i sensori sismici possono essere installati in modo molto semplice anche sui portoni, sulle porte finestre, sulle inferriate e sulle vetrate che abbiamo in casa, per usufruire di una grande protezione.

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *