Protezione villa in campagna

Protezione villa in campagna 4.60/5 (92.00%) 2 voti

Buonasera,

mi chiamo Massimo e sono alla ricerca di una soluzione che mi consenta di proteggere la mia casa dalle intrusioni e dai furti, specialmente quando mi trovo in casa con la mia famiglia. Possiedo una villa situata in una zona di campagna, è in una posizione alquanto isolata e i più vicini sono dei parenti che, nel caso in cui si verificasse un allarme, sarebbero poco tempestivi per intervenire. A tal proposito la domanda che ti pongo è la seguente: ha qualche funzione una sirena d’antifurto esterna? Mi spiego meglio, se i ladri riuscissero ad entrare nell’abitazione e l’allarme funzionasse in modo corretto, potrebbero non fuggire perché sanno che nessuno agirebbe in tempi celeri? Per caso sarebbe preferibile collegare un combinatore telefonico con una centrale operativa di vigilanza privata? A dire la verità, però, ho paura che con un sistema simile avrei a che fare con dei costi troppo elevati… per ciò che concerne l’impianto di antifurto, devo premettere che ho un budget ristretto, pertanto ho pensato all’installazione di sensori WI FI sulle finestre dell’area notte, e a dei rilevatori di movimento a doppia tecnologia per l’area giorno, preferirei evitare i sensori perimetrali esterni sempre per una motivazione di budget… Pensi possa andar bene? Attendo tue notizie, nel mentre ti faccio i complimenti per il blog e ti ringrazio tanto per le dritte che mi darai!

Cordiali saluti

Massimo

 

Risposta:

Buonasera Massimo,

prima di cominciare a rispondere alle tue richieste ti ringrazio per i complimenti, è importante avere il riscontro positivo dei lettori! Allora, per quanto riguarda il discorso sulla segnalazione acustica attraverso una sirena esterna, devo dire che senza dubbio tale funzione risulta utile ed efficiente, non solo per la sicurezza in sé per sé ma anche come deterrente, poiché al di là delle situazioni specifiche e della zona isolata della tua abitazione, ha la capacità di mettere fretta ai malviventi, i quali sanno bene che il loro tempo per rubare è limitato (nel peggiore dei casi potrebbero afferrare qualche cosa al volo e darsi alla fuga senza ulteriori gravi conseguenze).   

Detto ciò, naturalmente, una sirena da sola non basta, in quanto si rende necessario collegarla ad un combinatore telefonico per l’avviso di chiamata in caso d’allarme, che quindi avverta tempestivamente amici e/o parenti (o meglio ancora collegato alla centrale operativa delle forze dell’ordine o a quella di un istituto di vigilanza privata, come hai giustamente riportato anche tu nella mail).

In quest’ultimo caso, la spesa da sostenere dipende dalla distanza che intercorre tra l’istituto di vigilanza che scegli e il tuo immobile. Per ciò che concerne la configurazione del sistema di antifurto, da quello che hai descritto mi sembra fatta bene; inoltre, anche volendo escludere i sensori perimetrali da esterno, se vorrai potrai sempre aggiungerli in un secondo momento senza problemi.  

Spero di essere stato chiaro e puntuale nelle risposte, ad ogni modo se dovessi avere bisogno di ulteriori chiarimenti o di farmi altre domande non farti problemi a scrivermi ancora, sono qui per questo! Un saluto 

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *