Collegare in serie i sensori d’allarme

Collegare in serie i sensori d’allarme 4.60/5 (92.00%) 3 voti

Buon pomeriggio,

mi chiamo Ciro e ti scrivo perché avrei bisogno di una tua spiegazione di tipo tecnico. Nel mio attuale appartamento in cui sono in affitto, ho visto che c’è tutta la necessaria predisposizione, ossia i cavi, per poter installare un sistema di antifurto domestico. L’inquilino che c’era prima ha infatti smontato la centralina d’allarme e i sensori di sua proprietà, per poi lasciare intatti tutti i cablaggi. Io a mia volta ho acquistato una centralina e i rispettivi rilevatori, tutto filare, e fin qui tutto bene. Purtroppo però, durante la fase di installazione, mi sono reso conto che i sensori sono otto e gli ingressi via cavo della centralina sono soltanto quattro! Ovviamente non mi sono abbattuto ed ho proceduto a collegare i sensori a coppie di due in parallelo nei quattro ingressi via filo della centrale. Ma… il fattaccio è che aimè non funziona e mi dà solo problemi. Secondo te dove ho sbagliato in tutto questo procedimento? E in che modo posso rimediare e risolvere il malfunzionamento della centralina e dei sensori? Spero tu possa darmi una mano, e nel frattempo ti ringrazio tanto per la tua consulenza!

Un saluto

Ciro

 

Risposta:

Buon pomeriggio Ciro,

leggendo la tua mail devo presumere che i sensori siano della tipologia NC (ovvero Normalmente Chiuso), come in realtà lo sono la maggior parte dei rilevatori per sistemi di allarme; se così l’errore riguarda il collegamento in parallelo che hai realizzato, pertanto dovresti usare il collegamento in serie. Riepiloghiamo, per stare tranquilli su come agire, in che modo si collega un sensore ad infrarossi filare ad una centralina con ingresso filare: un sensore a raggi infrarossi ha come minimo 4 morsetti, 2 corrispondono all’alimentazione + e – e devono essere collegati all’uscita dell’alimentazione della centrale + e -. Gli altri 2 morsetti sono i contatti NC, e devono essere collegati all’ingresso della zona in centralina (nella maggior parte dei casi ci sono anche altri 2 morsetti destinati alla funzione di anti manomissione).  

Detto ciò, vediamo ora come si effettua il collegamento in serie: ti servirà unire i due cavi provenienti da ciascun sensore, ad esempio il cavo verde del sensore 1 e il cavo giallo del sensore 2, senza allacciarli al morsetto d’ingresso della centralina. Poi dovrai prendere il cavo giallo del sensore 1 e collegarlo all’ingresso zona della centralina, in seguito dovrai collegare il cavo verde del sensore 2 all’altro morsetto della zona della centralina (GND – COM). Invece, per quanto riguarda i cavi dell’alimentazione (solitamente in rosso e in nero) di ciascun sensore, dovrai metterli rispettivamente nei morsetti + e – della centralina, suddividendo i rossi tutti sul + e i neri tutti sul -.

Spero d’esserti stato di aiuto e di averti risposto in modo chiaro nella mia spiegazione tecnica, non dovresti avere problemi a fare questi tentativi, basta un po’ di pazienza e che tu segua passo passo i vari step. Fammi sapere come andrà, sono curioso, e scrivimi ancora se dovessi aver necessità di altri chiarimenti in merito! Un saluto e in bocca al lupo per il tuo nuovo sistema di antifurto domestico!  

 

 

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *