Tapparelle della finestra vulnerabili? Mettiti al sicuro

Tapparelle della finestra vulnerabili? Mettiti al sicuro 4.30/5 (86.00%) 3 voti

Al giorno d’oggi, proteggere la propria abitazione dall’intrusione di mal intenzionati è diventata una necessità. Se la tua casa è provvista di finestre con tapparelle è possibile installare dei sensori capaci di segnalare eventuali forzature. Ne trovi in abbondanza su internet o presso negozi specializzati e i costi per l’acquisto sono contenuti. L’installazione di questi sensori e abbastanza semplice e non richiede competenze specifiche. L’unica accortezza è quella di verificare il tipo di sensore acquistato o da acquistare.

In commercio, principalmente, è possibile distinguere tre tipi di sensori: con cordino, a scorrimento e ad asta. Questi ultimi, a seconda del modello, possono essere collegati all’impianto tramite cavo o rete Wi-Fi e vanno montati sulla tapparella in modo diverso.

Il sensore con cordino, va posizionato all’interno del cassettone della tapparella.
È costituito da un cordino che va collegato ad uno dei gommini (quelli che evitano alla serranda di rientrare nel cassone) di protezione della serranda. Questo tipo di sensore è in grado di rilevare eventuali tagli della tapparella.

Per montarlo ti basterà togliere il coperchio del cassettone posizionando il sensore al suo interno. Una volta sistemato, dovrai far uscire il cordoncino di nylon che andrà collegato ad uno dei gommini. Da questo momento, non ti resta che collegare il sensore al tuo sistema antifurto e il gioco è fatto.

Il sensore a scorrimento è più facile da installare poiché va semplicemente fissato lateralmente all’infisso. Si tratta di un sensore dalle dimensioni ridotte caratterizzato da un sistema a braccetto che fa scattare l’allarme quando si prova a sollevare o abbassare la tapparella.

Il sensore ad asta va posizionato all’interno del cassonetto facendo appoggiare l’asta al rullo dell’avvolgibile. Il funzionamento è abbastanza semplice, poiché al sollevamento della tapparella lo spessore del rullo aumenta sollevando l’asta. Quest’ultima fa innescare un pulsante che segnala l’allarme.

Sia il sensore a scorrimento che il sensore ad asta non sono in grado di rivelare eventuali tagli della tapparella ma al contrario dei sensori con cordino non fanno scattare falsi allarme. In caso di oscillazioni o assestamenti della tapparella, i sensori con cordino potrebbero segnalare un tentativo di scasso che in realtà non esiste. Per prevenire il problema, negli ultimi anni, molti sensori sono stati dotati di molle per prevenire le oscillazioni e di sistemi capaci di riconoscere gli assestamenti della tapparella. Acquistando un prodotto di ultima generazione non dovresti incorrere in nessuno di questi problemi.

Dovendo sopportare temperature basse e ambienti umidi, tutti i sensori per tapparelle sono costruiti con materiali altamente resistenti. Si tratta di prodotti che puoi installare personalmente e non richiedono particolari competenze tecniche.

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *