Sensori da esterno

Sensori da esterno 4.60/5 (92.00%) 3 voti

Il sensore è quell’elemento che serve per rilevare un’anomalia, che potrebbe riguardare l’intrusione di un soggetto all’interno di un’area che si desidera proteggere, o anche ad esempio un pericolo derivante da un evento indesiderato, come ad esempio la fuga di gas, il sorgere e prolifersrsidi un incendio, una perdita d’acqua o altri ancora.
Il sensore da esterno, a differenza di quello utilizzato per ambienti interni o comunque chiudi o in un certo senso riparati, possiede delle caratteristiche differenti dettate specificatamente dal suo utilizzo è dalla sua funzione.
Questo elemento essendo posizionato in un ambiente aperto, ha la caratteristica di essere resistente all’azione degli agenti atmosferici, come ad esempio la pioggia, gli sbalzi termici, il vento o altri ancora.
Questa tipologia di sensori generalmente essendo esposta a determinati “pericoli”, presenta delle forme o meglio delle confirmazioni che proteggono in maniera inevitabile alcune parti dello stesso.
I sensori da esterno inoltre possono essere fissi o mobili, a seconda delle esigenze che ogni singolo cliente deve soddisfare.
Quelli fissi hanno ovviamente a parità di condizioni e caratteristiche tecniche un prezzo inferiore, rispetto a quelli mobili che potendo effettuare determinati movimenti, tramite l’utilizzo di un apposito motorino, risultano essere più complessi ed in un certo qual modo più completi ed efficienti.
I sensori vanno sempre collegati ad una centralina, posta generalmente in un ambiente interno, tramite l’utilizzo di due differenti tecnologie.
Queste sono quella che si serve dell’utilizzo di vari cavi, per collegare la centralina con i vari sensori nelle modalità a noi piu congeniali, e quella che invece non utilizza nessun tipo di cablaggio ed è denominata wireless.
La prima come detto utilizza dei vari cavi e quindi, in taluni casi potrebbe necessitare di realizzare anche dellemopere murarie, che possono essere di sostegno o di incasso.
La tecnologia wireless invece non ha necessità di cablaggi, utilizza infatti sensori che si collegano alla centralina tramite antenne che trasmettono il segnale.
Montare i sensori da esterno non è un’operazione così difficile, ecco perché è possibile realizzarla con il metodo del fai da te.
Il metodo che utilizza la tecnologia wireless è certamente più semplice, visto che non prevede il passaggio di fili. Qualora aveste dubbi, consigliamo di chiedere una piccola consulenza ad un amico o parente più pratico o che magari abbia già eseguito tale operazione. In caso ciò non fosss possibile potrete chiedere al rivenditore, o consultare i vari siti specializzati dove oltre al montaggio, vi verranno illustrati anche degli schemi molto utili per poter installare i sensori da esterno in maniera semplice.

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *