Segnale GSM assente: come ovviare?

Segnale GSM assente: come ovviare?
4.4 (88%) 2 voti

Installato l’antifurto e testata la funzionalità di sensori wireless e della centralina, non resta che verificare il segnale gsm. Fiduciosi, inseriamo la nostra sim gsm all’interno dello slot dedicato. Attendiamo quindi alcuni secondi e scrutiamo il display alla ricerca delle celebri tacche di segnale gsm. Sorpresa: non ci sono! Dove abbiamo sbagliato? 

Assediati da dubbi amletici, ci facciamo domande senza avere risposte. In realtà le cose sono molto più semplici. Se la centrale non rileva il segnale gsm, le prove da fare sono le seguenti:

  • spostare la centrale in un’altra stanza della casa (è possibile infatti che il problema sia semplicemente la posizione);

  • provare un’altra sim (magari quella che abbiamo inserito per prima ha una copertura insufficiente nella nostra zona);

  • montare un’antenna gsm potenziata.

Se anche spostando la centrale in una posizione diversa e provando una sim di altro gestore il problema del segnale gsm non viene risolto, la soluzione può essere un’antenna gsm potenziata. Le centrali moderne infatti hanno tutte un ingresso in più dove inserire un’antenna esterna che amplifichi il segnale gsm.  Le antenne sono fornite di cavi abbastanza lunghi perché possiamo allontanarle o avvicinarle in base alle nostre necessità.

Dopo aver trovato la collocazione ideale all’antenna esterna, finalmente, andando a ricontrollare sul display della centrale, vedremo le famose tacche di segnale. A questo punto non ci resta che simulare un allarme e attendere la chiamata. Il nostro sistema di antifurto è adesso pronto a proteggere le nostre abitazioni dalle poco gradite visite dei ladri anche quando siamo altrove. Il tutto grazie a una semplice antenna!

 

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *