Protezione casa e giardino

Protezione casa e giardino 4.70/5 (94.00%) 3 voti

Buon pomeriggio,

mi chiamo Morena e ti contatto per avere il parere di un esperto come te per non combinare pasticci e spendere denaro inutilmente. Tempo fa ho comprato un appartamento situato al pian terreno con un giardino che ha la predisposizione per un sistema di antifurto filare, sono presenti anche dei micro contatti sugli infissi, ma devo dire che non l’ho mai messo in funzione poiché mancano sia la sirena che la centralina. Consultando dei tecnici mi è stato riferito di lasciar perdere questo sistema d’allarme e di optare per un impianto di antifurto da esterno wireless. Devo dire con tutta franchezza che non mi fido affatto di quanto mi hanno detto, oltre al fatto che lo vedo abbastanza complicato e dispendioso per via delle batterie da cambiare di frequente ed il giardino che diventerebbe off limits per il mio cane e così via. Chiedo gentilmente il tuo aiuto per capire come muovermi! Grazie tante, confido in te

Un saluto e ancora complimenti per il tuo lavoro!

Morena

 

Risposta:

Buon pomeriggio Morena,

prima di tutto ti ringrazio per i complimenti, sono felice di poter essere d’aiuto! Entrando nel merito delle tue domande, posso dirti che al giorno d’oggi moltissimi appartamenti di nuova costruzione sono realizzati con la predisposizione per il passaggio dei cavi a cui fai riferimento nella mail, di solito si tratta di una protezione volumetrica per l’ambiente interno con l’installazione dei contatti magnetici d’apertura per la protezione dei serramenti. Parliamo di un sistema d’allarme affidabile e sicuro per l’interno dell’abitazione, mentre un sistema di protezione perimetrale da esterno, come quello che ti è stato suggerito, rappresenta una protezione si importante ma aggiuntiva. Naturalmente, installare un sistema anche all’esterno ti consentirebbe di stare al sicuro anche quando sei all’interno della casa, penso in particolar modo ai mesi estivi quando si tengono le finestre aperte. Senza dubbio, in tale contesto, devi fare attenzione alla modalità d’uso: per fartio capire di cosa parlo, in un utilizzo quotidiano, non devi attivare le zone al passaggio, ma devi azionarlo di notte quando vai a dormire e disattivarlo quando ti svegli.  

Generalmente questa tipologia di impianto è accompagnata da una sirena da interno che segnali immediatamente l’eventuale intrusione, in modo tale da poter prendere provvedimenti contro l’intruso tempestivamente. Per quanto riguarda la centrale, sarebbe la stessa che utilizzi per l’ambiente interno, difatti si tratta della funzione di parzializzazione giorno & notte da attivare tramite la tastiera. Visto che il tuo è un sistema filare, io ti suggerisco di non installare dei sensori wireless all’esterno, in quanto potresti senza problemi sfruttare uno dei contatti interni utilizzando lo stesso cavo. In questo modo potrai risparmiare sulla spesa di manutenzione, e potrai usare la stessa centralina d’allarme, la stessa tastiera e la stessa sirena d’antifurto dell’impianto filare! Spero di averti fatto un quadro chiaro delle possibili soluzioni da adottare, in ogni caso se dovessi avere altri dubbi o domande da pormi mi trovi qui, pronto a risponderti ancora! Un saluto e a presto, tanti auguri per tutto

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *