Installazione centrale su quadro elettrico

Installazione centrale su quadro elettrico 4.40/5 (88.00%) 3 voti

Domanda:

Buongiorno,

mi piacerebbe capire se installando una centralina d’allarme di ultima generazione adiacente al quadro elettrico on 5/6 magnetotermici, c’è il rischio che si crei un campo elettromagnetico capace di disturbare la stessa centralina, generando problematiche di comunicazione con i rilevatori, la sirena e la tastiera (tutto wireless). Ti ringrazio per l’attenzione e per l’aiuto.

Saluti

Franco

 

Risposta:

Buongiorno Franco,

Installare la centralina nelle vicinanze del quadro elettrico è una pratica molto usata; montiamo spesso sistemi d’antifurto in questa maniera, e posso dirti per esperienza sul campo che non si sono mai presentate criticità di questo tipo. Ad ogni modo, ti consiglio di fare attenzione alle centraline che utilizzi, così da essere sicuro che siano almeno certificate CE per non incappare in sorprese spiacevoli. Detto ciò, ti propongo un modello di centralina wireless di buona qualità.

Si tratta della centrale-WL senza fili, è molto affidabile, nonché provvista di 64 zone più 4 zone filari per garantire a chi lo desidera di usare anche i sensori via cavo. Questa centralina è dotata di una interessante funzione per la supervisione, utile per verificare ad intervalli regolari che le varie periferiche siano sempre in funzione e in comunicazione, così da essere sicuro che il tutto sia sempre correttamente operativo. Grazie alle 64 zone, si possono installare sino a 64 sensori wireless; inoltre, in caso di bisogno, sono adoperabili altre 4 zone bilanciate da allacciare con i cavi. L’antenna di tale impianto d’allarme wireless è tra le migliori, grazie alla quale si possono proteggere anche ville che si sviluppano su tre o quattro piani senza problematiche riguardanti il segnale. Oltre a ciò, se vuoi essere certo che il segnale sia adeguato, la centralina lo fa visualizzare sul monitor per ciascun rilevatore. Semplicissima nella programmazione e nell’installazione, grazie alla funzione di auto apprendimento tutto risulta più veloce ed intuitivo. In più si possono impostare due differenti programmi d’attivazione, ovvero il Gruppo 1 e il Gruppo 2: per esempio, di notte si possono attivare soltanto i sensori perimetrali e muoversi liberamente nell’abitazione, mentre di giorno si può attivare l’intero sistema (tutto pigiando comodamente un pulsante del telecomando). Grazie alla funzione anti jamming, si avranno zero problemi di interferenze radio e dell’inibizione del segnale.

I sensori sono tutti ideati e sviluppati per assicurare zero falsi allarmi. Ad esempio, i sensori da esterno (già predisposti e pronti per l’installazione), grazie ad un circuito conta impulsi, garantiscono un livello di sicurezza raddoppiato. Presenti ben 256 memorie utili poter ricostruire in qualunque istante i movimenti verificatisi nel sistema d’antifurto wireless. Inoltre, quando le pile sono scariche, la centralina avverte l’utente con un messaggio sul monitor. Se un sensore dovesse riscontrare un problema, grazie alla funzione di auto esclusione, la centralina capisce istantaneamente se sta andando in allarme in modo anomalo, per cui lo esclude in automatico per non dare alcun fastidio sino al rientro del proprietario in casa! Infine, quanto la centralina viene disinserita, se qualcheduno entra dal portone, è possibile far suonare un campanello per avvertirti che la persona è entrata. Un saluto 

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *