Impianto d’allarme per villetta

Impianto d’allarme per villetta 4.50/5 (90.00%) 3 voti

Salve,

mi chiamo Davide e tra non molto andrò a vivere in una villetta a schiera che si sviluppa su tre livelli, alla quale si può accedere da cinque finestre e da quattro porte finestre. In seguito a diversi sopralluoghi e a vari preventivi richiesti, ho scelto un sistema di antifurto wireless con una centrale d’allarme a doppia frequenza, funzione anti jamming, ben 18 sensori per le l’applicazione sulle persiane, 5 sensori volumetrici da montare all’interno e 2 rilevatori per il controllo dell’ambiente esterno. Ah dimenticavo di dirti che tutto il sistema si può controllare anche da remoto direttamente dal mio Smartphone. In base alla tua esperienza e alle tue competenze in materia, pensi possa essere un impianto valido e sufficiente oppure dovrebbe essere integrato? Inoltre desidero domandarti quale potrebbe essere, secondo te, il prezzo di un sistema del genere, poiché i preventivi che mi hanno fatto hanno costi molto discordanti fra loro, quindi sono in confusione! In attesa di una tua gentile risposta, ti ringrazio per l’aiuto e le dritte che vorrai darmi!

Un saluto

Davide

 

Risposta:

Salve Davide,

immagino la tua confusione, non è affatto facile o scontato sapersi orientare tra tanti prezzi, pareri e preventivi, ad ogni modo mi sembri un tipo con le idee abbastanza chiare da come mi hai descritto la composizione del tuo impianto di sicurezza. Detto ciò, con molta probabilità ti hanno consigliato un impianto di antifurto senza fili (quindi via radio, wireless) poiché manca la predisposizione per la messa in posa ed il passaggio dei cavi nell’abitazione in questione, questo aspetto senza dubbio fa lievitare un po’ la spesa, ad ogni modo le piccole variazioni nei preventivi di cui mi parli sono certamente da imputare alla differenza dei materiali proposti.  

Per quanto riguarda l’aspetto funzionale, posso soltanto suggerirti di richiedere la funzione di parzializzazione giorno & notte, che ti consentirà di attivare il sistema di allarme in base alle zone della villetta anche quando ti trovi all’interno, attivando soltanto i sensori perimetrali e quelli installati all’esterno. A tal proposito, se dovessi decidere di optare per un impianto parzializzato, ti consiglio di dotarti anche di una segnalazione notturna, ovvero di un buzzer (segnalatore acustico) o in alternativa di una sirena d’allarme da interno (disponibile sia nella versione via radio che filare).

La presenza di una sirena dentro l’abitazione ha come scopo principale quello di attirare l’attenzione di chi ascolta la segnalazione d’allarme e di creare la massima difficoltà ad un eventuale intruso, costringendolo a scappare (ha un suono più basso rispetto alla sirena da esterno). La scelta di montare la sirena interna è quindi decisamente importante: è chiaro che si aggiunge e che non sostituisce in alcun modo la funzione della sirena esterna, che grazie alla suo potente segnale acustico-visivo serve a richiamare l’attenzione dei vicini di casa, dei passanti e delle forze dell’ordine, e che non dovrebbe mai mancare in un sistema di antifurto.  

Spero di averti dato delle buone dritte, naturalmente se dovessi avere bisogno di altri chiarimenti torna pure a scrivermi! Un saluto a presto

 

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *