Cosa è e come funziona un antifurto perimetrale

Cosa è e come funziona un antifurto perimetrale 4.67/5 (93.33%) 3 voti

Un antifurto perimetrale è una parte importante di un impianto di protezione più grande; grazie al perimetrale si tengono lontani dall’abitazione ladri e malintenzionati, in quanto la loro presenza viene segnalata prima che possano avvicinarsi troppo alla proprietà e fare danni.

L’antifurto perimetrale solitamente è costituito da dispositivi a raggi infrarossi che, posizionati sui muri o su appositi supporti, proteggono tutte le possibili via d’accesso all’abitazione: finestre, porte finestre, porte, ecc. Un antifurto perimetrale può essere usato non solo a protezione delle abitazioni, ma anche di strutture pubbliche, uffici, aziende, attività commerciali e chi più ne ha più ne metta; l’importante è tenere bene a mente quelle che sono le esigenze specifiche dell’edificio in cui l’antifurto perimetrale dovrà essere montato.

Non a caso, in commercio, è possibile trovare tanti modelli e soluzioni per la protezione perimetrale di uno stabile, modelli che variano in base alle caratteristiche e alle funzionalità: distanza coperta, sensibilità dei sensori, anti tampering, ecc.

Ma come funzionano gli antifurto perimetrali? Innanzitutto vanno attivati quando si esce da casa o, con un sistema antifurto parzializzato, anche quando si è in casa; a questo punto i sensori installati sulle aperture, li proteggeranno per mezzo di un fascio di infrarossi che, quando oltrepassato, aziona l’allarme.

I principali sensori perimetrali sono quelli a tenda e le barriere a stilo, entrambi disponibili sia nella versione via cavo che in quella via radio. Sono particolarmente raccomandati per porticati, terrazzi, giardini e il loro costo non è elevato, anche se varia in base alla complessità del sistema e alle funzionalità scelte.

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli

Opinioni cosa è e come funziona un antifurto perimetrale

  1. vorrei capire se un sistema del genere è installabile da chiunque o è necessario l’intervento di un tecnico?



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *