Videosorveglianza su internet: è sicura?

Videosorveglianza su internet: è sicura? 4.60/5 (92.00%) 3 voti

Domanda:

Buon pomeriggio,

mi chiamo Maurizio e giorni fa un mio conoscente informatico mi ha riferito che la videosorveglianza su internet non è affatto sicura, poiché qualunque esperto di informatica potrebbe ficcare il naso nel mio collegamento fra le videocamere e il telefono, e visualizzare così le immagini generate dalle telecamere stesse. A tal proposito mi piacerebbe capire, essendo interessato all’acquisto, se è vero e se si può in qualche modo ovviare a questo problema. Ti ringrazio anticipatamente per l’attenzione e per la risposta che mi darai!

Cordiali saluti

Maurizio

 

Risposta:

Buon pomeriggio Maurizio,

per rispondere al tuo quesito parto dal presupposto che tutto ciò che si trova in internet è potenzialmente soggetto ad “hackeraggio”, per cui anche la videosorveglianza su internet potrebbe essere soggetta ad attacchi. A dirla tutta, sono riusciti ad entrare nei sistemi del Pentagono! Pertanto capisci bene che niente può essere davvero al sicuro al 100 %. Sicuramente non c’è maniera di fermare un eventuale super esperto che usa le sue intere giornate di lavoro per tentare di violare il tuo impianto di videosorveglianza, tuttavia si può per lo meno complicare la sua vita e rendere la manomissione meno probabile, potenziando la sicurezza della videosorveglianza su internet.

A tal proposito, come primo passo per incrementare la sicurezza della videosorveglianza su internet, ti suggerisco di dotarti di un videoregistratore digitale Digital Video Recorder (DVR) un po’ più innovativo. Non a caso costa qualche euro in più rispetto alle ditte concorrenti, poiché in tal caso il sistema è stato progettato e sviluppato con una protezione di base molto più elevata, oltre ad utilizzare degli accorgimenti in più come la richiesta del “codice captcha” per bloccare l’uso di tecniche di hackeraggio automatizzate.  

Come secondo passo per potenziare la sicurezza della videosorveglianza su internet, ti consiglio di non usare la porta 80, ovvero la porta normalmente impiegata per l’accesso alla rete internet. Come terso passo ti suggerisco di modificare regolarmente la password, eventualmente usando lettere, caratteri e numeri speciali e inusuali. In questo modo un hacker intenzionato ad attaccare il tuo sistema dovrebbe prima di tutto sapere il tuo indirizzo IP, nonché conoscere la password e la porta usata per il collegamento su internet (sono tante cose da conoscere…)! Naturalmente, nonostante tutti questi accorgimenti, il sistema non sarà mai del tutto privo di aspetti vulnerabili, ma senza dubbio il ladro avrà vita molto difficile! Lasciati dire che sinceramente, l’interesse di un eventuale hacker dovrebbe essere davvero estremamente forte, oltre al fatto che i geni dell’informatica che sono in grado di farlo credo proprio che puntino a ben altro! Detto ciò e per concludere, a parer mio la comodità di sorvegliare i propri ambienti comodamente a distanza è davvero unica e vale assolutamente la pena se ci si affida a dei professionisti del settore! Un saluto e tanti auguri per il tuo nuovo sistema di videosorveglianza su internet!

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *