Telecomando per allarme: caratteristiche e vantaggi

telecomando per allarme
Telecomando per allarme: caratteristiche e vantaggi
4.6 (92%) 9 voti

Il telecomando per allarme rappresenta uno dei componenti fondamentali del sistema di sicurezza. Infatti ha la funzione essenziale di gestire tutto l’antifurto ed è molto utile anche per chiamare i soccorsi rapidi nel caso in cui se ne presenti la necessità. Attraverso il telecomando, in poche mosse, puoi avere sempre tutto sotto controllo per quanto riguarda il tuo antifurto. Sono molti i vantaggi che puoi avere utilizzandolo in maniera appropriata. Soffermiamoci proprio sulle sue caratteristiche e sulle sue utilità.

Come funziona il telecomando per l’allarme

Il telecomando per l’allarme soprattutto costituisce una grande comodità quando si tratta di far funzionare gli antifurti wireless. Il telecomando ha molte funzioni, soprattutto se ti rivolgi a quelli più innovativi.

Innanzitutto serve per connettere e disconnettere l’antifurto, per attivare i sensori oppure per attivare in modalità parziale l’antifurto, scegliendo la modalità giorno e la modalità notte.

Attraverso il telecomando puoi anche mettere a disposizione il controllo da remoto che riguarda l’intero sistema di sicurezza. Di solito il telecomando per l’antifurto ha la presenza di un tasto per inviare un segnale SOS.

Quali sono i vantaggi di un telecomando per l’allarme della casa

È davvero indispensabile avere un telecomando per il controllo del sistema di sicurezza. Il vantaggio più notevole è sicuramente quello di gestire a distanza tutte le modalità dell’antifurto.

Di solito i telecomandi di questo genere sono progettati in modo che il segnale di trasmissione avvenga su una frequenza crittografata, in modo che i malintenzionati non possano interrompere la comunicazione.

Con la funzione SOS, se ti succede qualcosa, basta premere un tasto per inviare un segnale di emergenza e per ricevere soccorso. A questo proposito il telecomando deve essere collegato ad una centrale operativa.

Ma come fare a scegliere un buon telecomando per l’allarme della casa? Considera alcuni fattori e alcune caratteristiche che non puoi sottovalutare. Innanzitutto il telecomando per l’antifurto deve essere bidirezionale, deve funzionare almeno fino a 10-15 metri di distanza, in modo da utilizzarlo anche quando sei fuori, all’esterno della tua proprietà.

Deve avere delle dimensioni ridotte, per poterlo portare con te in ogni situazione, e deve essere dotato di un microprocessore che abbia un consumo minimo.

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *