Perché scegliere i contatti magnetici?

3.9/5 - (4 votes)

Utili, facili da usare ed economici, i contatti magnetici d’apertura rappresentano una soluzione efficace nella difesa della casa dall’intrusione di ladri e malintenzionati.

Un contatto magnetico è composto da due parti: un magnete da applicare su un battente dell’infisso o della porta e un contatto Reed da posizionare sull’altro battente. Il funzionamento è basato su un circuito che risulta essere sempre aperto e che si chiude quando i due magneti vengono allontanati, come può avvenire in caso di forzatura. Quando il circuito si chiude, ecco che scatta l’allarme.

I contatti magnetici sono tanti e si differenziano per tipologia e dimensione:

  • contatti magnetici a vista – sono visibili a occhio nudo, anche se disponibili in diverse colorazioni così da permettere una mimetizzazione con il serramento;
  • contatti magnetici a incasso – piccoli e sottili, si installano ad incasso e sono invisibili all’occhio.

La scelta dell’una o dell’altra tipologia va fatta in base alle esigenza, ma anche in base alla struttura del serramento.

Sono tutti disponibili sia nella versione filare che in quella wireless e possono essere installati in autonomia, senza l’intervento di un tecnico. I prezzi variano con le funzionalità, ma in linea di massima possono dirsi particolarmente economici.



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.