Come scegliere un sistema d’allarme

Come scegliere un sistema d’allarme 3.90/5 (78.00%) 3 voti

Crisi economica e installazione di sistemi d’allarme crescono in maniera proporzionale; sembrerà strano, ma nonostante le difficoltà economiche, molte famiglie decidono di investire il poco denaro disponibile in un sistema di protezione per la casa, coscienti del fatto che è importante mettere al sicuro quello che si possiede.

Fortunatamente, però, i sistemi d’allarme sono acquistabili a prezzi molto più bassi di qualche anno fa, soprattutto da quando online è possibile trovare negozi specializzati nella sicurezza della casa che offrono kit d’allarme fai da te con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Nonostante questo per molti è complicato scegliere il sistema d’allarme più adatto alla propria abitazione, per cui ecco uno dei principali aspetti da valutare: un sistema d’allarme per la protezione della casa può funzionare via cavo o via radio; i sistemi via cavo, hanno bisogno di una predisposizione per essere installati e questo li rende poco flessibili – i componenti non possono essere spostati ogni volta che si vuole o in base a specifiche esigenze di sicurezza – d’altro canto però hanno bisogno di manutenzione ordinaria minima e per questo, sul lungo termine, risultano più economici di quelli via radio.

I sistemi d’allarme via radio, invece, sono più flessibili di quelli via cavo, in quanto i sensori possono essere spostati con frequenza; i sensori e gli altri componenti sono alimentati da batterie che devono essere controllate e sostituite periodicamente, questo vuol dire che la manutenzione ordinaria è più frequente che in un sistema via cavo. Il vantaggio di un sistema via radio però è quello di poter essere installato quasi in totale autonomia, il che fa risparmiare sui costi d’installazione e delle opere murarie necessarie al cablaggio.

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *