Sistema antifurto per casa con videosorveglianza

Sistema antifurto per casa con videosorveglianza 4.60/5 (92.00%) 3 voti

Nel pluri variegato mondo dei sistemi di sicurezza, la video sorveglianza riveste un settore di vitale importanza, sia come puro deterrente che come possibilità di sventare un furto in atto. Con le moderne tecnologie poi l’installazione non è più un grande problema, mancando di fatto tutte le opere murarie di maggior impatto. Sostanzialmente possiamo dividere la video sorveglianza in due macro aree. Quelle a comunicazione mono direzionale e quelle bi direzionali. Nel secondo caso si parla prettamente di sistemi ad uso commerciale come quelli presenti nelle banche, dove un operatore della società di vigilanza incaricata viene visualizzato sui display presenti in loco da proteggere, mentre vigila attentamente su quello che avviene nel locale da tutelare. Nel caso invece di allarmi da casa il primo sistema è da preferire. Il nastro viene inciso con le immagini rilevate e custoditi in una sorta di videoregistratore assimilati a delle casseforti con diverse ampiezze in termini di giga di spazio (genericamente a livelli di un tera byte) o meglio ancora caricati su server cloud, per un successivo uso da parte delle autorità competenti. Variando il grado di sofisticazione dell’impianto montato si possono gestire e quindi controllare anche via app tutte le caratteristiche del nostro sistema, che darà quindi immediata sensazione di sicurezza al proprietario di casa. Per sempre una maggior tutela in merito, in alcuni casi si trova l’optional di immediato lancio del warning, che consiste nello scatto dell’allarme in caso di tentata (riuscito o meno) effrazione o manomissione delle telecamere. Le telecamere per questi dispositivi sono di vario tipo essenzialmente per due motivi. Innanzitutto bisogna considerare se si tratta di ambienti esterni od interni. Nel primo caso vanno tutelate dagli agenti atmosferici e quindi saranno composte di materiali più resistenti ed impermeabili. Nel secondo invece, dovranno essere più leggere e mobili, senza perdere in resistenza. La dotazione poi di scheda GSM (come quella dei telefonini) per comunicazioni wireless o di indirizzo IP (Internet protocol) come un qualsiasi personal computer collegato alla rete, completa il panorama delle possibili alternative in tema di telecamere. Per il capitolo prezzi occorre verificare di quanti canali video necessitiamo, che è una caratteristica basilare in fase di configurazione impianto. A partire da quattro uscite video (che corrispondono ad altrettante telecamere) fino a nove o più i prezzi andranno a variare anche in termini sensibili, sempre però in grado di dare la massima certezza della protezione di case, ville o appartamenti di cui desideriamo dotarci.

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *