La vulnerabilità delle sirene.

La vulnerabilità delle sirene. 4.30/5 (86.00%) 2 voti

Cari amici, mi ritrovo nella necessità di dover progettare il mio primo impianto di allarme per il quale mi piacerebbe garantirmi efficacia, efficienza e stabilità di funzionamento oltre, perché no ad un prezzo ragionevole.

Riflettevo dunque su di un aspetto non molto approfondito, la protezione delle sirene da tentativi di sabotaggio prodromici rispetto a qualsiasi tentativo di effrazione.

Infatti, ho letto da qualche parte che è possibile neutralizzare queste sirene di allarme con della schiuma, ssrà vero?  Esistono rimedi o tecniche di montaggio che ci mettono al sicuro da questi sabotaggi?

Grazie per l’aiuto.

Ivan

 

Ciao Ivan

E’ vero, il rischio potenziale esiste, ma  ci tengo a farti notare che se una sirena relativa ad un impianto di allarme è posta nelle condizioni di subire un così scontato tentativo di sabotaggio, vuol dire che la sua installazione non è stata per nulla avveduta né accurata.

Montare la sirena di un impianto di allarme secondo buon senso da parte di un installatore infatti significa collocarla in vista e su di una parete che ne renda complicata l’opera.

Inoltre, caro amico, appare quanto meno ovvio pensare a proteggere il proprio impianto con più sirene, una delle quali all’interno e le altre il più possibile nascoste e difficilmente raggiungibili.

Da ultimo, esistono sirene antischiuma dotate di griglia interna che rallentano/riducono la capacità di insonorizzazione degli schiumogeni.

Come sempre ricorda, l’installazione è la vera essenza dell’impianto di allarme.

Grazie e a presto.

 

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli

Opinioni la vulnerabilità delle sirene.

  1. E’ chiaro che nel posizionamento delle sirene bisogna tener conto della loro aggredibilità ad opera dei ladri

  2. Io ho cerato di metterla più in alto possibile…..fatto bene?

  3. la sirena è veramente vulnerabile…attenti

  4. ho cercato di metterla in una posizione molto difficile da raggiungere

  5. Attenzione alle schiume…così la neutralizzano



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *