Furto in casa durante le vacanze estive

Furto in casa durante le vacanze estive 4.80/5 (96.00%) 2 voti

Salve,

mi chiamo Dario e purtroppo, non molto tempo fa, ho subito un’intrusione in casa durante la mia assenza per via delle vacanze estive. Al mio rientro ho ritrovato l’abitazione completamente razziata, i ladri hanno frugato ovunque, violando la privacy mia e della mia famiglia. Sto leggendo questo blog con notevole interesse per orientarmi al meglio nella scelta di un buon sistema di antifurto per mettere in sicurezza casa mia, e prima di effettuare l’acquisto mi piacerebbe avere il tuo parere. La mia abitazione si trova al primo piano di uno palazzo di quattro piani, si tratta di uno stabile degli anni ’70, e intorno all’appartamento ci sono tre balconi lunghi, stretti e confinanti con quelli dei vicini. Sto pensando ad un sistema d’allarme fai da te, che sia affidabile ed efficiente per proteggere sia i balconi e che il portone d’ingresso. In questa maniera dovrei essere al sicuro avendo protetto tutto il perimetro, sei d’accordo? Quale tipologia di sensori dovrei acquistare per conseguire la protezione perimetrale? Inoltre mi piacerebbe concludere l’ordine in modo veloce, sia per non rivivere questa spiacevole situazione che per approfittare degli sgravi fiscali del 50 % fruibili in questo periodo. Puoi aiutarmi? Ti ringrazio tanto per tutto, aspetto di conoscere il tuo parere!

Cordiali saluti

Dario

 

Risposta:

Salve Dario,

purtroppo la richiesta che mi hai fatto oggi sul blog è l’ennesima conferma che un impianto di antifurto viene spesso installato dai cittadini soltanto dopo aver subito un’intrusione. Pertanto, ai lettori che non hanno ancora messo in sicurezza la propria abitazione, colgo l’occasione per ribadire che la cura migliore contro l’attività di ladri e malintenzionati è sempre e comunque la prevenzione! Oggigiorno il progresso della tecnologia in fatto di sistemi anti intrusione ha compiuto passi da gigante, e proteggersi con un buon impianto di sicurezza è diventato possibile ed accessibile ai più, poiché le funzionalità ed il rapporto qualità prezzo sono di gran lunga migliorati rispetto a un decennio fa!

Per ciò che concerne la tua domanda, hai omesso di dirmi dove e in che modo si è verificata la precedente effrazione, tale informazioni è importante ai fini della sicurezza. Ad ogni modo proteggere l’accesso violato è senza dubbio il giusto punto di partenza per progettare il tuo nuovo sistema di antifurto per la casa. Aspetto una tua nuova comunicazione in merito, e se la possiedi, anche una piantina dell’appartamento nella quale siano indicate le dimensioni dello stesso, dei balconi e se esiste una predisposizione per il passaggio e la messa in posa dei cavi. Grazie a queste informazioni potrò sicuramente essere più preciso nell’elaborazione di un’eventuale bozza di impianto.

Infine, per quanto riguarda la detrazione fiscale del 50 % sull’acquisto dell’impianto di allarme, ti rassicuro dicendoti che la scadenza non è così imminente, in quanto è stata prorogata sino al 31 dicembre, a tal proposito troverai maggiori dettagli e indicazioni cliccando sul seguente link: agevolazione-fiscale o visitando la sezione dedicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate.  Attendo una tua comunicazione con le richieste che ti ho illustrato sopra! Saluti e a presto

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *