Antifurto anti jamming: come proteggersi dagli attacchi

antifurto anti jamming
4.5/5 - (6 votes)

La protezione della nostra casa si rivela essenziale e proprio per questo molti scelgono un antifurto anti jamming. Ma di che cosa si tratta esattamente? Bisogna tenere presente, a questo proposito, che il jamming è una pratica via radio che spesso i malintenzionati usano per manomettere gli impianti e poter agire indisturbati nel commettere furti, senza che l’allarme scatti e che quindi si prendano i dovuti provvedimenti. I ladri hanno spesso cambiato nel corso del tempo nelle epoche recenti lo stile rispetto a quelli che agivano indisturbati in passato e sono molto più attenti alle nuove tecnologie.

Le caratteristiche dell’antifurto anti jamming

Per questo motivo, di fronte ad una maggiore propensione per i malintenzionati a manomettere i sistemi antifurto, è essenziale dotarsi di un allarme anti jamming, che ha delle caratteristiche particolari, in modo da rendere più difficile il “lavoro” per i malintenzionati.

Infatti gli apparecchi anti jamming sono in grado di lavorare contemporaneamente ad una doppia frequenza. Tutto ciò garantisce una maggiore sicurezza, anche perché l’impianto ha la possibilità di comunicare all’esterno tramite la rete GSM e allo stesso tempo anche tramite la linea fissa o l’ADSL.

È sempre molto importante, però, per ottenere risultati efficaci, che l’installazione sia fatta da un professionista in possesso di certificazione, che abbia le competenze per proporre le soluzioni più adeguate.

Come difendersi dagli attacchi jammer

Oggi con gli antifurto di ultima generazione, soprattutto quelli che corrispondono ad una fascia medio-alta, è possibile prevenire un tentativo di attacco jammer. Infatti i disturbatori possono agire oscurando soltanto un canale radio ogni volta.

Tutto ciò vuol dire che, se un impianto antifurto opera su due frequenze diverse, nel momento in cui una di esse viene oscurata, comunque ha la possibilità di continuare a funzionare operando sull’altra frequenza.

In questo modo può comunque azionare la sirena di allarme, che agisce come deterrente nei confronti del ladro. Ma c’è di più, perché la rete GSM che comunica con l’esterno resta comunque attiva e quindi può segnalare il tentativo di furto.

In questo modo sicuramente si garantisce una qualità della protezione più alta, con l’opportunità di intervenire nel momento in cui viene segnalato che qualcosa non sta andando per il verso giusto nell’ambiente protetto.



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.