Telecamere da esterno con gusci o compatte: quale scegliere

Telecamere da esterno con gusci o compatte: quale scegliere 4.30/5 (86.00%) 3 voti

Se ci fermiamo ad osservare le telecamere da esterno, possiamo notare che ci sono alcuni modelli ricoperti da grandi gusci, generalmente di colore bianco, che le salvaguardano dagli agenti atmosferici o da eventuali danneggiamenti o atti vandalici, ma ve ne sono alcune anche senza questo tipo di copertura. Parliamo di piccole telecamere dotate di led, molto compatte, le quali funzionano quasi senza essere notate. I quesiti che ci poniamo, e ai quali daremo risposta attraverso questo articolo, sono essenzialmente due: quali sono le migliori fra queste due tipologie di telecamere per ambiente esterno? Che differenze sussistono fra l’uno e l’altro modello e quale tra le due videocamere vale la pena comprare?

La prima risposta la possiamo trovare nell’evoluzione del settore tecnologico, in quanto da qualche anno a questa parte la videosorveglianza ha compiuto passi da gigante, proponendo varie soluzioni innovative che in passato erano totalmente ignote ai più. Una telecamera per ambiente esterno necessita di essere salvaguardata dalle intemperie, ovvero dagli agenti atmosferici come la pioggia, la grandine, la neve, il forte vento e le temperature estreme, nonché dagli atti vandalici e da tutto ciò che può comportare il suo danneggiamento; pertanto tutte le telecamere per la videosorveglianza da ambiente esterno venivano protette ricoprendole, come specificato sopra, con grossi gusci bianchi.

Dentro tale guscio trovava collocazione non solo la telecamera, ma anche altri apparecchi utili per evitare che il dispositivo venga reso inservibile, come ad esempio un tergicristalli volto a pulire la lente dalla pioggia, dalla neve e così via; Inoltre, per evitare l’appannamento della lente, generalmente all’interno del guscio vi era anche una resistenza: quest’ultima, scaldandosi, impediva che le immagini risultassero imprecise e sfocate. In sostanza, il guscio rappresentava una valida protezione ma anche un vero e proprio contenitore in cui trovavano spazio vari apparecchi che mantenevano correttamente in funzione la telecamera da esterno.

Come specificato poco fa, nel corso degli ultimi anni il progresso esponenziale della tecnologia ha condotto a delle soluzioni molto diverse, che risiedono per l’appunto nella dotazione, per le telecamere di videosorveglianza da esterno, di piccoli dispositivi al led. Tali telecamere risultano estremamente compatte, ma attenzione perché anch’esse necessitano di essere protette tramite un involucro: la differenza sostanziale sta nel fatto che la loro ridotta dimensione consente di poterle contenere in uno spazio molto piccolo, ed è proprio per questa caratteristica che risultano così funzionali e discrete.

Questo tipo di telecamera di videosorveglianza da ambiente esterno viene venduta già dotata di questa piccola copertura del tutto impermeabile, all’interno della quale trovano collocazione anche i led per la visione nelle ore notturne e la mini lente; generalmente all’interno di questo involucro trovano spazio altresì delle piccole ventole per il raffreddamento, molto simili a quelle usate anche per le vecchie telecamere, soltanto che in tal caso risultano molto più piccole. Concludendo, possiamo dire senza mezzi termini che, se è vero che le telecamere sono sostanzialmente uguali, i modelli più discreti e compatti possono avere più punti di forza rispetto alle telecamere meno recenti sia in termini di prestazioni che di economia negli spazi, essendo il frutto della tecnologia di ultima generazione.

 

Ti consigliamo di leggere anche questi articoli

Opinioni telecamere da esterno con gusci o compatte: quale scegliere

  1. Assolutamente compatte, oggigiorno sono già dotate di tutti i requisiti per stare all’esterno, i gusci servivano prima delle nuovissime tecnologie!

Rispondi a fiorenzo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *